Cerca
  • DMTT

Dieta mediterranea e DASH le migliori per la salute

8 Gennaio 2018


Classifica su 40 regimi alimentari della rivista statunitense U.S. News and world report,

La dieta mediterranea, insieme con quella anti-ipertensione (Dash), è la migliore per la salute. A metterne in fila 40, da quelle 'classiche' a quelle più di moda, è stata anche quest'anno la rivista statunitense U.S. News and world report, il cui panel di esperti ha decretato l'ex aequo, mentre lo scorso anno era stata quella Dash a prevalere.

La valutazione Gli esperti hanno dato il loro punteggio alle diete sulla base di diversi parametri, dalla facilità di aderenza alla dieta alla probabilità di perdere peso a breve e lungo termine all'efficacia contro malattie come diabete e problemi cardiovascolari. Ad ottenere il punteggio più alto, 4,1 su 5, sono state appunto la dieta mediterranea e quella antipertensiva, che 'spinge' su frutta e verdura, limitando grassi e zuccheri e tagliando decisamente il sale. Anche in fondo alla classifica, con una votazione di appena 1,9, c'è un pari merito tra la dieta Dukan e quella chetogenica, la prima soprattutto perché troppo restrittiva mentre la seconda per la difficoltà nel seguire i complicati dettami.

Dieta Dash: in cosa consiste

Il punto principale su cui insiste questo tipo di regime alimentare è la riduzione del sale: nella versione standard si ammette il consumo di non più di 2,4 g al giorno, mentre la versione più rigida (detta anche iposodica) prevede il consumo di non più di 1,5 g.  

Accanto a quest’attenzione nella riduzione di sodio, si assiste a un grande interesse per il consumo di potassio il cui introito viene ottimizzando privilegiando il consumo di verdura, frutta e cereali.  

Non ci sono alimenti demonizzati: si possono mangiare tutte le verdure prediligendo per quanto possibile spinaci, zucca, finocchi, pomodori e broccoli. Stesso discorso per la frutta anche se si consiglia di preferire albicocche, mandarini, prugne e ciliegie. 

I carboidrati non sono vietati, ma concessi in piccole porzioni e con la raccomandazione di consumare pasta integrale. Anche i latticini rientrano a pieno titolo in questo regime alimentare e le proteine dovrebbero provenire soprattutto dal pesce, dai legumi e dal consumo di carne bianca.  

Chi segue questa dieta deve quasi eliminare il consumo di alcol, caffè e bevande energizzanti e cercare di non fumare.  

In cosa la Dieta Dash differisce dalla dieta Mediterranea?

«Sono due protocolli alimentari che tutto sommato si somigliano per molti aspetti: sono caratterizzati dalla ricchezza di frutta, verdura, cereali integrali, olio extravergine d’oliva, noci e una riduzione di grassi saturi di origine animale e zuccheri.  

Dichiarare tra le due qual è la vincente non è utile: importante è sapere che si tratta di due diete equilibrate» chiarisce il professor Giorgio Calabrese, Docente di Dietetica e Nutrizione Umana nonché presidente del Comitato Nazionale Sicurezza Alimentare Ministero della Salute, del MIPAAF e del Dipartimento Ricerca Scientifica della Fondazione Internazionale Luigi Einaudi.  

 

[Fonti: ANSA, news.romagnaatavola. it, www.lastampa. it]

#DietaMediterranea #DietaDash #Salute

6 visualizzazioni
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon

©2020 DietaMediterranea Experience

corso Famiglia De Mattia | Vallo della Lucania (SA) 

Email: arianese@gmail.com  - Tel: 340.5581713
Credits